Come da regolamento, si avvisano gli utenti che non hanno fatto la presentazione e non hanno mai postato sul forum (0 Post), che trascorsi 60 giorni dall'iscrizione verrà cancellato loro l'account. Gli utenti inattivi da più di 90 giorni verranno cancellati dal forum.

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

TRADUCI IL FORUM
 

Accedi

Ho dimenticato la password



Ultimi argomenti
» Consigli tecnici
Mer Ago 13, 2014 6:53 am Da jadran

» Salve a tutti
Dom Ago 10, 2014 9:38 am Da ultimo89

» eccomi
Gio Lug 10, 2014 7:22 am Da jadran

» gimmy105
Mar Ago 06, 2013 8:40 pm Da eugenio

» ciao a tutti, mi presento
Mer Mag 01, 2013 9:18 am Da jadran

» Teleferica
Gio Apr 11, 2013 12:50 pm Da corven

» eccomi
Mar Apr 09, 2013 5:38 am Da jadran

» Attrezzatura ex-novo
Gio Mar 28, 2013 10:59 am Da corven

» Terminale genovese
Lun Mar 25, 2013 1:47 pm Da eugenio

LA LUNA OGGI

CURRENT MOON

Non sei connesso Connettiti o registrati

CALAMENTI BASE

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 CALAMENTI BASE il Mer Ott 20, 2010 11:22 am

eugenio

avatar
Admin
Admin
Anche per il bolentino come per tutte le altre tecniche esistono calamenti di base, che poi negli anni ognuno di noi evolve a suo piacimento.
Il calamento rappresentato nella foto è composto da un trave con spessori audaci, 0,35/0,40 ma chiaramente il tutto è modificabile, a secondo delle profondità e delle prede presenti.
Perlina / girella / perlina è ormai una pratica di montaggio usata dalla maggior parte degli appassionati di questa tecnica; esistono in commercio una varietà enorme di set di montaggio fatti in questo modo, anche se a dire il vero, la cosa piu appagante è l’autocostruzione dei propri calamenti.
Ad ogni modo il trave puo essere costituito da 2 /3 braccioli, che non avranno lunghezze importanti, dai 25 ai 35cm, l’essenziale è che i braccioli abbiano una lunghezza massima che non gli permettta di toccare l’altro bracciolo, cosi da evitare ingarbugliamenti.
Nel passato non si usava il fluoro carbon, ma oggi sembra che sia diventato indispensabile, ci sono teorie che parlano di evoluzione della specie, quindi montare tutto il calamento con del fluoro carbon di qualità risulta quantomeno una tranquillità psicologica per tutti noi.
Per gli ami dovremo fare attenzione al tipo di preda che vogliamo insidiare ed alla taglia, in linea di massima le misure comprese fra il n°4 ed il n° 12, rimangono le misure piu usate.
Il piombo invece dovra essere valutato a secondo della profondità e della corrente presente sullo spot, si consigliano piombi a pera o a palla, per profondità impegnative.



Jadran

http://www.italianseaanglers.it

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum